Levitazione Artefatta

Normalmente quando la quotazione di una azione ha un innalzamento repentino ciò è dovuto a qualche fatto eccezionale che avviene e le fa acquisire “più valore” tipo l’annuncio dell’entrata di George Soros nel capitale di IGD con il 10% e allora visto il mirabolante aumento della quotazione di MPS (Monte Paschi Siena) che in un solo giorno ha registrato un’incremento del 20% mi sono chiesto se per caso Soros non avesse bussato anche alla porta della Fondazione.

No, Soros non c’entra, pare siano state voci circolate negli ambienti finanziari relative alla presunta cessione di un consistente pacchetto da parte della Fondazione MPS con un prezzo compreso tra 0,16 e 0,17€ per azione e ciò ha causato l’aumento iperbolico della quotazione avvenuto giovedì 5 marzo.

Il problema è che erano solo voci, ma allora perché non smentirle subito il giorno stesso anziché aspettare una richiesta di chiarimenti formale da parte della Consob e rispondere a metà mattina il giorno dopo?

Sarà che io sono troppo prevenuto e un po’ “figlio” del fu’ Senatore però mi risulta che l’emittente i soldi li prenda tutti e buoni e non perdono valore al contrario della carta che si trova in mano l’investitore qual ora il titolo si trovasse a crollare e con i “Monti Bond” sul groppone magari un po’ meno lettera e più denaro può far comodo vieppiù in vista dell’aumento di capitale ergo meno azioni possiedi meno soldi devi sborsare.

Fermiamoci un’attimo a pensare, vero è che incassi ma se poi per sostenere azioni che dopo la smentita rischiano di crollare sei costretto a mangiarti il capitale non è una mossa molto saggia da fare, meglio era smentire immantinente.

No, non invento niente, pure oggi (7 marzo 2014) l’azione ha addirittura superato il massimo di giovedi ad inizio seduta arrivando fino a 0,2250€ per azione salvo poi doverci mettere il due di briscola caricando ordini di acquisto di 3, 4, 7, 8 pezzi fino a raggiungere il ridicolo di un ordine di acquisto di una (1) azione a 0,2164€ caricato attorno alle 15,50 per evitare il crollo della quotazione ed avere il tempo per una telefonata che permettesse di raggranellare da qualcuno danaroso un decoroso ordine di acquisto di 25.000 pezzi da caricare.

Sforzi inutili visto che ha comunque chiuso a -1,62% la seduta regolare anche se ad onor del vero qualcosa ha guadagnato (+0,61% in più rispetto alla chiusura della seduta) nel mercato serale.

Ora, non ci è dato di sapere chi è quanti euro abbia bruciato colui che oggi ha tentato invano di sostenere la quotazione, spero solo che non sia stato fatto con i pochi miseri risparmi rimasti agli Italiani e impavidamente dagli stessi depositati in qualche conto corrente.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “Levitazione Artefatta”

  1. Legalmente InCapaci? | Il Blog del Prof. Massimo Sconvolto Says:

    […] Attenti alle “levitazioni“. […]

  2. Sconvolto Economia 25 agosto 2016 | Il Blog del Prof. Massimo Sconvolto Says:

    […] fece l’aumentone il 6 marzo 2014 – addirittura del 20% in un giorno – lo scrissi quiqui come è andata a finire e quanto era vero l’aumentone ora è sotto […]

  3. Azione IlLegale | Il Blog del Prof. Massimo Sconvolto Says:

    […] solo verità documentate è assodato diversamente dopo articoli come questi a proposito di azioni MPS e UNICREDIT> se non scrivessi solo e sempre la verità avrei un sequel di querele dopo otto anni […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: