Posts Tagged ‘Omessa vigilanza’

InSubordinati

18 settembre 2018

Sono anni che vi informo per far sì che vi svegliate e non prendiate paduli non sempre ci sono riuscito e qualcuno ci ha rimesso la vita ma voi che ci siete ancora smettetela di fare i piagnoni e tirate fuori i coglioni.

Come diceva il maestro Manzi …

Non è mai troppo tardi

Anche le banche infatti quando prestano consulenza ai clienti sono configurabili come “soggetti che promuovono offerte al pubblico di prodotti finanziari” quindi soggetti alla vigilanza #Consob.
Ergo se le banche potevano permettersi di taroccare MIFID e vendere prodotti che non avrebbero dovuto vendere a clienti con le vostre scarse competenze – e Banca Etruria è solo il faro pensiamo anche a Popolare di Vicenza tanto “cara” anche a uno considerato un “guru”della finanza
Screenshot from 2016-04-22 22:40:47
e Veneto Banca, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Ferrara e potrei proseguire ma mi fermo tanto tutti, anche quelli non saltati, hanno offerto obbligazioni subordinate a clienti a cui non avrebbero dovuto proporle e di un caso, proprio da me evitato, io stesso sono stato testimone – Consob avrà vigilato?
Insomma, vista l’estensione del fenomeno, Bankitalia a parte, anche #Consob avrebbe dovuto sapere ed indagare.
Vero è che siete stati coglioni, avreste dovuto leggere, ma … praticamente vi hanno truffato e giusta inappellabile Sentenza 12 aprile 2018, n. 9067 Cassazione Civile sez. I, posto che per truffa penalmente nessuno procederebbe, rivaletevi civilmente su chi doveva vigilare.
Io per sicurezza oltre allo Stato e Consob, di un fenomeno di quelle proporzioni difficilmente era all’oscuro, citerei anche #Bankitalia che non fa mai male.
Insomma, trovatevi un po’ di amici raggirati, un buon avvocato, ed andate a batter cassa da chi, pur per precipua funzione istituzionale obbligato, pare abbia scarsamente vigilato violando anche l’art. 47 Cost.
Insegnate a chi lancia paduli che il padulo è un uccello boomerang, muovete il culo e impegnatevi per riportare a casa i vostri risparmi.
Avreste dovuto prevenire ma grazie alla Corte di Cassazione questa volta si può anche curare.
Non continuate a fare i coglioni! Fatevi risarcire!

InVisibile

12 settembre 2018

E se lo vedo io che sono un povero ignorante…
Cosa vedo?
Vediamolo!
Vero è che, numeri alla mano, avevo già dimostrato nel 2016 su #Unicredit che taroccano le contrattazioni ed essendo reato penale se ciò che al tempo ho scritto non fosse inconfutabile sarei già stato querelato e processato per calunnia non essendo io Parlamentare, però … repetita iuvant e dà un’ulteriore dimostrazione che non parlo ad minchiam quindi gli specchi per i miei detrattori da oggi diventano, fosse possibile, ancor più scivolosi.
E poi un solo indizio non costituisce prova, ma due indizi che portano alla medesima conclusione oltre a provare il reato provano anche la sua continuazione con, se la bilancia fosse tarata bene, le conseguenti circostanze aggravanti.
Oggi alle 12 e 40 ho postato un messaggio (oggi stranamente non hanno posto in essere violazioni dell’art.15 Cost. nei miei confronti, pare che il mio Ambasciatore sia stato efficace) a dimostrazione che appena #Consob va in pausa pranzo agli scambi scatta la festa.
galera
Che sia il caso che gli uomini (inteso in senso di esseri umani, vorrei mai che le Donne Consob mi tacciassero di sessismo) CONSOB facciano la pausa pranzo scaglionata?
E’ vero, ho sbagliato a calcolare l’intervallo intercorrente tra i due screenshot, ma era una stima spannometrica.
Verificando i dati exif degli screenshot infatti è emerso che il primo è stato fatto alle 12:38:46 mentre il secondo è stato fatto alle 12:39:19.
Chiedo venia, anch’io sono un essere umano e posso sbagliare.
Ho sbagliato di 3 secondi 😀
Insomma, alle 12:38:46 sul piatto cerano ben 156.692 azioni #JuventusFC #BIT #JUVE in vendita ma in acquisto le azioni erano poco più di un terzo, esattamente 53.962.
90
Dopo 33 secondi con un vantaggio di 3 a 1 delle vendite sugli acquisti (quello che io a volte definisco diluvio di vendite) non era più rimasto niente nel piatto e addirittura il prezzo più basso in vendita era aumentato di 3 centesimi (seconda immagine scattata alle 12:39:19) rispetto al prezzo più alto precedente!
1001
L’ho sempre detto che agli scambi sono dei maghi della “scarpetta” 😀
Ma cos’è la magia se non trucchi eseguiti con maestria?
Il problema è che i trucchi sono innocenti in uno spettacolo d’intrattenimento ma secondo il legislatore pare siano di dubbia liceità se applicati in ambienti tipo Palazzo Mezzanotte.
Dice infatti il legislatore nel disposto dell’art. 501 Codice Penale:

Chiunque, al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose [265, 269, 656] o adopera altri artifici atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, ovvero dei valori ammessi nelle liste di borsa o negoziabili nel pubblico mercato, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da cinquecentosedici euro a venticinquemilaottocentoventidue euro [501bis].

Se l’aumento o la diminuzione del prezzo delle merci o dei valori si verifica, le pene sono aumentate.

Le pene sono raddoppiate:

1) se il fatto è commesso dal cittadino per favorire interessi stranieri;
2) se dal fatto deriva un deprezzamento della valuta nazionale o dei titoli dello Stato, ovvero il rincaro di merci di comune o largo consumo.
Le pene stabilite nelle disposizioni precedenti si applicano anche se il fatto è commesso all’estero, in danno della valuta nazionale o di titoli pubblici italiani.

La condanna importa l’interdizione dai pubblici uffici [28, 32quater, 518].

E l’inabilità a contrattare con lo Stato e le sue amministrazioni tra le ulteriori pene accessorie, scusate se sono pignolo.
Ora vediamo se magia c’è stata.
Secondo, fonte più ufficiale non ci potrebbe essere, Borsa Italiana tra le 13:38:46 e le 12:39:19 (questa volta sono stato fortunato guarda caso è lo stesso intervallo che intercorre tra i miei screenshot 😀 )
screenshot1

screenshot2

sono passate di mano di mano 60.149 azioni.
Scusate ma sono un po’ rincoglionito.
C’erano 156.692 azioni in vendita!
Con 60mila azioni ne avete comperate 156.000?
Cazzo siete diventati, la Lidl? Fate i 3×2??
Ora, scherzi a parte anche perché essendoci il penale c’è poco da scherzare, le altre 96.543 azioni in vendita inserite?
Vendite tutte ritirate volontariamente da chi legittimamente aveva inserito l’ordine?
Eh, io ci scherzo ma se come temo non tutti gli uomini #Consob erano a pranzo …
giusta Sentenza Cassazione civile, sez. I, Sent. 12 aprile 2018, n. 9067 se qualche risparmiatore prende il padulone, nonostante io da tempo immemore dica pubblicamente che solo un coglione compera un’azione perché e dopo che ha fatto l’ “aumentone”, meglio che #Consob stia attenta, come da predetta sentenza… il padulo è un uccello boomerang 😀
Io domattina mi sveglierò alle 4 come ho fatto oggi perché non voglio lasciare le FF.OO senza un caffè caldo di caffettiera nel caso si presentino ma visto quanto sopra credo ci sarebbero affari ben più urgenti che passare da me a prendere il caffè.

Con osservanza

(del resto se non “osservassi” sarei già pieno di querele in 8 anni di blog visto che ho poco peso e non ho immunità da vantare)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: