Politica IlLogica

E’ vero, a volte certe decisioni politiche tipo quella, contra legem, dell’Onorevole Giuseppe Federico detto Pino – che comunque al conflitto di interessi è abituato tanto da dover essere costretto da un provvedimento della Magistratura a scegliere se occupare la carica di Presidente della Provincia di Caltanissetta o quella di Deputato Regionale, incarichi in netto conflitto tra loro – di chiudere una scuola, l’Istituto Majorana di Gela, in spregio alla normativa vigente in quanto l’Istituto stesso è conforme al requisito del numero minimo di iscritti per mantenere la sua autonomia sono inspiegabili.
Ma perchè, in definitiva, inspiegabili.
Certo per un uomo della strada possono apparirlo ma facciamoci aiutare da un politico, il Senatore Giulio Andreotti, che se ha fatto la strada che ha fatto una certa perspicacia ce l’ha.
Il Senatore ha sempre detto “A pensare male si fa’ peccato ma ci si indovina.” e allora noi pensiamo male!
Per chi non lo conoscesse l’Istituto Majorana è una scuola di istruzione secondaria superiore attiva in varie discipline e offre anche corsi serali (cosa notevole e sempre più rara) per dare la possibilità proprio a tutti, anche a chi non l’ha fatto – per i più svariati motivi – quando era tempo di farlo di acquisire un titolo di studio ormai necessario anche per fare il portalettere – sì Poste Italiane ha tra i requisiti per fare il portalettere il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore!
Già questo sarebbe un “ottimo” motivo per chiuderla per un politico perchè, non nascondiamoci dietro un filo, la politica ha sempre prosperato sull’ignoranza della gente.
Ma forse il reale motivo è da cercare nel fatto che l’Istituto Majorana rappresenta l’eccellenza, in campo non universitario e quindi aperto a tutti, per ciò che riguarda la cultura informatica e soprattutto per quello che riguarda il software libero.
Purtroppo pare che in questo caso l’interesse particolare delle multinazionali del software e, soprattutto, i soldi che le multinazionali sono in grado di far circolare anche sotto forma di eventuali tangenti, abbia prevalso, come d’uso in politica, sull’interesse generale.
Il fatto che l’Istituto Majorana sia un paladino del software libero, software che democraticamente consente a chiunque – a prescindere dalle possibilità economiche – di alfabetizzarsi informaticamente e di utilizzare proficuamente un computer senza dover sottostare alle regole dettate dalle multinazionali probabilmente non è andato a genio al detto Onorevole o a chi lo comanda che, pur dimissionario dalla carica di Presidente della Provincia, ha emanato un atto che probabilmente esulava anche dalle sue competenze stante l’imminente abbandono della carica.
Se anche a certi comportamenti, anche se più propriamente sarebbero considerabili soprusi, del potere siamo ormai avvezzi vi chiedo di non passare oltre e prestare il vostro aiuto al Prof. Antonio Cantaro affinchè all’illogica della politica prevalga finalmente il buon senso e il perseguimento dell’interesse generale tutelato più da una semplice scuola, e forse è questo a far paura, che da chi per mandato lo dovrebbe perseguire.
Aiutiamo l'Istituto Majorana

4 Risposte to “Politica IlLogica”

  1. ziomaul Says:

    Una volta esisteva la norma (spesso non scritta) di avere un solo incarico, poi pian piano con prima le eccezioni è diventata la regola! Pensate che qualcuno calcolò che cancella ben 20’000 posti di lavoro in Italia, ma credo che siano ben di più.

    Questo bel tomo prima d’andarsene pensa bene (noi pensiamo male) di fare una serie di cosucce… Proprio all’ultimo? Quando la frittata è fatta scappi dalle responsabilità? CHE VERGOGNA!

    Ciao

    • massimosconvolto Says:

      Questa “cosuccia” sta’ rischiando di rovinare una di quelle che sono le eccellenze della scuola Italiana!
      Non basta a questi soggetti prendere due lauti stipendi (per quanto ingiusto possa essere) ma devono anche ricevere “regalie” da multinazionali varie trascurando il loro dovere di perorare l’interesse generale perchè la generalità delle persone fa’ già fatica ad arrivare a fine mese e di tangenti non ne può pagare?
      Ti chiedo, e chiedo a tutti di diffondere questa notizia per cercare di fare il possibile per salvare l’Istituto Majorana che tanto ha dato, anche al di fuori di Gela, con il suo sito per la formazione informatica e il software libero.
      Io da parte mia continuerò a fare il possibile per dar conto di queste cose e riportare un po’ di moralità in una politica che sembra ormai ragionare con il portafogli anzichè con la testa (e per fortuna che vista l’età media dei politici italiani avrebbero dovuto già imparare a ragionare da un pezzo!).

      Ciao e grazie.

  2. Antonio Cantaro Says:

    Grazie per la solidarietà e per l’aiuto, siete gentilissimi.

    • massimosconvolto Says:

      Credo sia dovere civico, soprattutto da parte mia che mi propongo come alternativa ad una classe politica – di qualsiasi colore essa sia – che dimosra solo di perseguire il proprio interesse o al più l’interesse di pochi anzichè perseguire l’interesse generale, l’aiutarvi nella vostra battaglia pur con i miei pochi mezzi.
      Non posso cancellare un provvedimento iniquo però posso fare di tutto perchè quanto sta’ accadendo sia portato all’attenzione generale.
      Sperando che ciò possa esservi di aiuto.
      Forza Professore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: