DisInformazione di Regime

Se non fosse che non è bello prendere in giro le persone, il tentativo di convincere gli italiani – quei pochi che ancora hanno un lavoro – a spendere i loro soldi perchè se neanche chi li ha li spende la crisi non può far altro che peggiorare,  messo in atto dall’edizione di ieri (20 gennaio) del TG1 delle 20 potrebbe avere del commovente.

Peccato che, al contrario di quanto affermato nel servizio, la crisi sia appena iniziata.

Da gennaio 2010 aziende metalmeccaniche, per la prima volta nella loro storia, hanno messo in cassa integrazione anche gli impiegati e i quadri oltre agli operai che già dal 2009 erano in cassa integrazione e qualcuno ha anche operato tagli nell’ordine del 10% agli stipendi dei dirigenti. Impiegati, quadri e dirigenti mai erano stati toccati dalle precedenti crisi questo ci dice quanto siano artefatte le notizie che ci vengono propinate.

Per convincerci della fine della crisi il servizio sbandiera l’aumento del 14,9% delle immatricolazioni di autovetture in novembre 2009 rispetto a novembre 2008. Peccato che gli ultimi mesi dell’anno siano sempre stati quelli in cui le immatricolazioni aumentavano grazie a liberi professionisti, imprenditori e simili che, piuttosto che pagare tasse se il bilancio risultava troppo in attivo, cambiavano macchina. Vorrebbero farlo passare come un merito degli incentivi! Ma per favore! Non prendeteci in giro! Sono due anni che il mercatto delle autovetture nuove è in calo! Nel 2008 c’è stato un calo del 12,8% rispetto al 2007 e questanno il mercato chiude l’anno ugualmente in rosso rispetto al 2008 con un -0,9% nonostante gli incentivi. [http://www.aci.it/fileadmin/documenti/studi_e_ricerche/auto-trend/Auto-Trend0110.pdf]

Invece di spendere soldi in incentivi che non servono, visti i summenzionati risultati, per far guadagnare imprese che come la FIAT, invece di essere grate e mantenere i livelli occupazionali, preferiscono chiudere in Italia e dirottare all’estero la produzione  – (a motivo della chiusura di Termini Imerese Marchionne ha avuto il coraggio di dire che Termini Imerese dovrebbe essere più vicina a Torino. Perchè il Brasile e la Polonia sono a metà strada tra Rivoli e Orbassano??) – perchè non li usano per altri scopi visto che per trovare fondi l’ultima finanzia [art. 2 comma 148 – Riduzione del fondo sociale per l’occupazione] ha decurtato la dotazione del fondo richiamato di 100 milioni di euro e ha addirittura eliminato [art. 2 comma 92], a partire dal 2011, gli stanziamenti destinati al fondo per le non autosufficienze che viene mantenuto “a memoria” ovvero esisterà solo sulla carta [http://documenti.camera.it/leg16/dossier/Testi/ID0009a.htm#dossierList]. Non faccio poi menzione dei milioni di euro distratti dal fondo per interventi urgenti e indifferibili [art. 2 comma 119] a favore del Patto per la salute (che servano a pagare i vaccini per l’influenza A/H1N1???)!

Perchè di questi tagli non ne sentiamo mai parlare??

E poi siamo sinceri, come farà il PIL ad umentare se tutti vanno all’estero a produrre perchè la mano d’opera costa meno e non hanno problemi sindacali??

Fateci un favore. Paghiamo 109 euro all’anno a famiglia per farvi lavorare. Almeno raccontate cose vere invece di fare propaganda di regime!


Una Risposta to “DisInformazione di Regime”

  1. L’IrResponsabilità d’impresa « Il Blog del Prof. Massimo Sconvolto Says:

    […] Non sederti a guardare quello che sai! Cammina verso quello che ancora devi imparare. « DisInformazione di Regime Solidarietà agli Aquilani […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: